Clausole di confidenzialità e di non-concorrenza nel contratto di lavoro

Presentazione

Le clausole di confidenzialità e di non-concorrenza sono sempre più comuni nell’ambito del diritto del lavoro. Spesso il loro obiettivo, che è quello di proteggere i legittimi interessi del datore di lavoro, viene meno a causa delle limitazioni dettate dalla Legge e dalla Giurisprudenza, rispettivamente è impedito dall’errata formulazione delle clausole stesse.

Scopo

Informare sui limiti delle clausole di confidenzialità e non-concorrenza nel contratto di lavoro. Con l’aiuto di esempi si cercherà di evidenziare il miglior modo per formulare le relative clausole affinché esse rappresentino una reale tutela del datore di lavoro. Al contempo, saranno esaminati pure gli strumenti procedurali atti a far rispettare gli obblighi di confidenzialità e non concorrenza, rispettivamente volti a ottenere il risarcimento del danno cagionato dalla loro violazione.

Destinatari

Tutte le persone che si occupano di risorse umane: collaboratrici e collaboratori dell’ufficio risorse umane, responsabili HR di piccole, medie e grandi aziende, consulenti di selezione, imprenditori, dirigenti.

Programma

  • L’obbligo di confidenzialità
  • Perché una clausola di confidenzialità – portata ed effetti
  • Il dovere di non-confidenzialità
  • Perché una clausola di non-concorrenza post-contrattuale
  • I limiti delle clausole di confidenzialità e non concorrenza post-contrattuale
  • Come rendere efficaci le clausole di confidenzialità e non concorrenza post-contrattuale
  • Aspetti di diritto processuale e contenzioso

Relatore

Stefano Fornara, avvocato e notaio, CAS in civil litigation HSG, studio legale e notarile Walder Wyss Ltd, Zurigo, Ginevra, Basilea, Berna, Losanna e Lugano. E’ particolarmente attivo nel settore contenzioso, con riferimento al diritto commerciale e contrattuale, nella consulenza a privati e imprese e nell’arbitrato commerciale internazionale. Egli è co-autore del Commentario pratico al Codice di diritto processuale civile svizzero (articoli 353-399 relativi all’arbitrato), e dal 2017 è docente di diritto del lavoro nell’ambito del relativo Certificate of Advanced Studies (CAS) organizzato dalla SUPSI.

Categoria

Quando

Venerdì 22 marzo 2019
09:00–13:00

Dove

Organizzatore

Cécile Chiodini Polloni
Responsabile
Formazione puntuale
+41 91 911 51 18
E-mail

Quota d’iscrizione

210.- soci Cc-Ti e SIC Ticino
230.- membri di associazioni affiliate Cc-Ti
250.- non soci
Prezzi in CHF

Iscrizioni

Termine d’iscrizione
martedì 12 marzo 2019

Servizi correlati

Tra i diversi servizi offerti dalla Cc-Ti vi è anche quello giuridico.  Da un lato questo servizio offre l’opportunità ai soci Cc-Ti di usufruire di una consulenza puntuale e di base su temi di natura giuridica legati alle loro attività aziendali. Dall’altro questo servizio informa puntualmente gli associati Cc-Ti attraverso delle pratiche schede giuridiche inerenti i principali temi di interesse per gli imprenditori (diritto del lavoro, HR, diritto commerciale, accordi bilaterali, proprietà intellettuale, fiscalità, assicurazioni sociali, ecc.). Gli associati Cc-Ti possono comodamente ritrovare tutti questi documenti di approfondimento nell’area soci a loro dedicata.

Ti potrebbe inoltre interessare